Lasciatevi stupire da una meraviglia tutta pugliese: le città bianche

Le cosiddette "città bianche" si ergono sugli straordinari panorami della Puglia e sono una caratteristica unica della regione. Disseminati con grazia sulle colline pugliesi, questi antichi agglomerati urbani offrono ai visitatori edifici dalle pareti bianche di calce e affascinanti vicoli acciottolati, entrambi di una bellezza disarmante. Dal fascino collinare di Ostuni e Locorotondo ai tesori architettonici di Martina Franca e le delizie culinarie di Cisternino, la Puglia delle città bianche è una realtà tutta da esplorare. Ecco i nostri consigli.

 

Ogni itinerario alla scoperta delle città bianche dovrebbe avere inizio dalla Valle d'Itria. Meravigliosa nella sua unicità, questa valle verdeggiante ospita antichi oliveti, rigogliosi limoneti e una miriade di tante cittadine medievali, così numerose da non riuscire a inquadrarle in una sola fotografia.

 

Locorotondo prende il nome dalla natura circolare della città stessa. Il dedalo di viottoli costeggia silenziose casupole in pietra e rigogliosi vasi di gerani rossi come il corallo, fino a raggiungere il centro storico sulla cima della collina. Dalla sommità la vista panoramica è mozzafiato. Prima di scendere, degustate lo spettacolare vino bianco locale, una perla rara in una regione conosciuta in tutto il mondo per i suoi rossi. Un calice di spumante ghiacciato è la soluzione ideale per rinfrescarsi dopo una lunga salita.

 

Per apprezzare un altro bellissimo panorama, passeggiate lungo l'ampio Corso Vittorio Emanuele II di Ostuni fino ad arrivare in cima. Questa città bianca è nota soprattutto per la Porta San Demetrio di origine medievale e per la sua cattedrale, il cui intricato rosone è uno spettacolo da non perdere. Ammirate la città al tramonto, quando i suoi muri bianchi si vestono di rosa pallido con il calar del sole. Dal centro di Ostuni la spiaggia è vicinissima e per gli amanti dei tramonti sul mare non sarà facile resistere alla tentazione.

 

Per rifocillarvi, dirigetevi verso nord fino a Cisternino . La splendida cittadina è nota per i suoi ottimi tagli di carne, oltre che per la sua architettura. Assicuratevi una sedia sul selciato di fronte a una delle numerose macellerie, chiamate anche fornelli pronti, e preparatevi a gustare piatti di carne di ogni tipo grigliata al momento. Assaggiate le pietanze tipiche, come gli gnummareddi (deliziosi involtini di interiora) o le bombette (involtini di carne di maiale arrosto), e accompagnate il tutto con una caraffa di vino rosso locale. Quella pugliese è una cucina semplice e fatta con amore che mette in risalto la genuinità degli ingredienti, come è tipico in questa tranquilla zona del meridione. A Cisternino, però, non c'è solo il cibo. Passeggiando lungo le strade delle città bianche, infatti, troverete moltissimi punti panoramici da cui è possibile scorgere gli inconfondibili tetti conici dei trulli.

 

Se la vista da Cisternino vi ha incuriosito, non mancate di visitare la città bianca di Alberobello. Questa storica cittadina, dichiarata Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco, è formata da più di 1400 trulli, edifici in pietra a secco con tetti di forma conica, tra i quali si snodano graziose stradine. Se cercate qualcosa di più elegante, spostatevi a Martina Franca per ammirare la sua eredità barocca. Partendo dalla cattedrale in pietra color oro e le ricche decorazioni dei palazzi circostanti, i tesori da scoprire sono certamente numerosi e vi permetteranno di conoscere il gusto artistico unico dell'Italia meridionale.

 

Per prenotare la vostra vacanza memorabile di famiglia in Puglia, chiamate il numero +39 06 32 888 890 o inviate una e-mail all’indirizzo reservations.torremaizza@roccofortehotels.com