COSA FARE E VEDERE A MATERA, CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

Quest’anno è la straordinaria Matera la Capitale Europea della Cultura e non è difficile capire perché. Abitata dal Paleolitico a oggi, questa splendida città del Sud Italia è considerata come il terzo insediamento al mondo della storia dell’uomo.

 

Situata fra il mare Adriatico e il mar Ionio, a un’ora e mezza soltanto dall’elegante cornice della Masseria Torre Maizza, Matera è conosciuta e apprezzata per il suo maestoso patrimonio architettonico, l’iconografia religiosa e gli scenari mozzafiato. Matera è infatti così suggestiva da essere soprannominata “la seconda Betlemme”, oltre a essere stata scelta come set di alcuni film come La Passione di Cristo e Il Vangelo secondo Matteo.

 

Quest’anno essendo Capitale Europea della Cultura sarà protagonista di centinaia di eventi culturali che si svolgeranno in città e nei suoi dintorni, così come in tutta la Basilicata. Oltre al programma, Matera offre una ricchissima scelta di proposte di cose da fare e da vedere in città e nei suoi dintorni. Eccone cinque imperdibili:

 

Salvador Dalì: La Persistenza degli Opposti
90 km dalla Masseria Torre Maizza
Camminando per la città potrete godere della mostra dedicata a Salvador Dalì composta da ben 150 opere. Rimarrà aperta fino a Novembre 2019 e presenta un viaggio multisensoriale fra sculture, illustrazioni, ologrammi, realtà virtuale, mappature 3D e audio. Un’opera monumentale ambientata in uno scenario veramente d’eccezione.  

 

Sassi di Matera
90 km dalla Masseria Torre Maizza
I Sassi di Matera sono i due quartieri della città costruiti nelle cave naturali calcaree della Murgia materana. Di una bellezza ammaliante e con un passato tumultuoso fatto di povertà e privazioni, oggi queste antiche abitazioni rupestri sono un sito UNESCO Patrimonio dell’Umanità e stanno vivendo una vera e propria rinascita. Scoprite la storia di Matera e dei suoi Sassi partendo dalla visita alla mostra multimediale presso l’antica dimora seicentesca Casa Noha

 

Le Chiese Rupestri
90 km dalla Masseria Torre Maizza
Il Parco Nazionale della Murgia, oltre a offrire una vista spettacolare sui Sassi, conta oltre 150 antiche chiese rupestri. Queste chiese nella roccia non sono solo stupefacenti in sé, ma presentano anche splendidi affreschi che hanno superato secoli di storia miracolosamente indenni, come quelli della chiesa di San Pietro del XV e XVI secolo. La Cripta del Peccato Originale è soprannominata la “Cappella Sistina del Rupestre”.

 

La Cattedrale di Matera
90 km dalla Masseria Torre Maizza
La cattedrale in stile romanico pugliese del XIII secolo si trova fra i due Sassi della città ed è stata riaperta al pubblico nel 2016 per la gioia dei visitatori e dei fedeli, in seguito al suo restauro. Sono imperdibili le sue cripte del XII secolo, gli affreschi del Seicento e Settecento, il presepe in pietra del Cinquecento, il dipinto della Madonna con bambino in stile bizantino del Duecento e molto altro.

 

Palombaro Lungo
90 km dalla Masseria Torre Maizza
Si estende sotto la ottocentesca Piazza Vittorio Veneto la cisterna che anticamente riforniva d’acqua la città, detta Palombaro Lungo. Si presenta come una magnifica "cattedrale" d’acqua sotterranea, un meraviglioso e maestoso complesso labirintico in cui le arcate e i pilastri sono scolpiti nella roccia. Le visite possono essere organizzate quotidianamente prenotando in anticipo al numero +39 339 3638332.

 

Per vivere Matera e gli eventi della Capitale Europea della Cultura 2019, prenota il tuo soggiorno a Torre Maizza


Image credit
Matera Cathedral Credit iStock Treeffe
Matera Credit iStock Blue Jay Photo
Matera Credit iStock Ermess 1
Matera Credit iStock Ermess
Sassi Matera Credit iStock Blue Place