Affascinanti musei per visite virtuali con i bambini

Culture

Con l’incessante sviluppo di innovative tecnologie video e digitali, molti dei più prestigiosi musei del mondo sono ora in grado di offrire ai visitatori online un tour delle loro collezioni e mostre. Abbiamo riunito una serie di affascinanti esposizioni digitali, sia all’interno che oltre i confini europei, per adulti amanti delle scienze, della cultura e della storia, ma anche per i bambini curiosi che affrontano la didattica a distanza.

 

Il British Museum

 

Una visita al British Museum è considerata un rito di passaggio tanto per i turisti che visitano Londra quanto per i cittadini che la abitano. Questa immensa istituzione pubblica è ubicata nel quartiere di Bloomsbury, ad appena qualche minuto dal Brown’s Hotel, e possiede una delle più grandi e complete collezioni permanenti di opere e manufatti che testimoniano la storia, l’arte e la cultura di tutto il mondo. Inutile dire che il volume di oggetti custoditi tra le sue mura è troppo grande per poterlo digitalizzare tutto, ma questa fantastica cronologia interattiva del mondo consente ai visitatori di esplorare millenni di storia, suddivisi per regione, e di ammirare le culture e i movimenti che hanno definito le diverse ere.

 

Musei Vaticani

 

Questo gruppo di edifici nella città-stato all’interno di Roma ospita oltre 70.000 opere d’arte e manufatti realizzati nell’arco di moltissimi secoli e attira ogni anno milioni di visitatori. Anche se una visualizzazione digitale non restituirà mai la stessa sensazione di meraviglia e stupore che si prova a entrare fisicamente nelle prestigiose sale di questo complesso, i tour a 360 gradi che includono sette sezioni dei suoi 55.000 metri quadrati offrono un affascinante assaggio che invoglierà sicuramente a tornare di persona in futuro. Ammirate i leggendari affreschi di Michelangelo, le Stanze di Raffaello e le incredibili statue custodite sotto la volta del Braccio Nuovo, e riscoprite tutto quanto di persona in occasione del vostro prossimo soggiorno presso l’Hotel de la Ville o l’Hotel de Russie.

 

Il Museo Nazionale di Scozia

 

Ad appena cinque minuti a piedi dal The Balmoral, il Museo Nazionale di Scozia (National Museum of Scotland) offre un eclettico e stimolante viaggio nella storia. Dalle antiche mummie egizie ai ritrovamenti archeologici scozzesi, dagli oggetti medievali (inclusa la cosiddetta Scottish Maiden o “pulzella scozzese”, una prima versione della ghigliottina) al corpo imbalsamato di Dolly, la prima pecora clonata, fino agli abiti più stravaganti di Elton John, ce n’è veramente per soddisfare tutti i gusti e le passioni più nascoste. Esplorate le collezioni del museo in Google Arts & Culture oppure, se desiderate approfondire alcuni argomenti specifici, fate scoprire ai vostri bambini la sua inestimabile sezione di giochi, storie, film e risorse fino a quando non avrete occasione di visitare di persona la capitale della Scozia.

 

La Kunstkamera

 

Il fondatore di San Pietroburgo, Pietro il Grande, era un personaggio affascinante sotto ogni punto di vista. Un fascino che si riflette chiaramente nel suo Museo di Antropologia ed Etnografia.  La parola Kunstkamera significa letteralmente “camera dell’arte”, ma il termine è solo un timido accenno alla varietà degli eclettici tesori raccolti in questo museo. Una collezione di oltre 1.000.000 oggetti (alcuni più adatti a un pubblico adulto o tardo-adolescente) che include studi approfonditi di culture disseminate tra la Siberia e il Sudamerica riportati da numerosi esploratori, esempi impressionanti di mobili imperiali, ma anche campioni anatomici, animali imbalsamati e modelli di navi. Usate il computer per avventurarvi in un tour 3D online e scaricate l’app mobile per scoprire ulteriori dettagli, audio-storie e molto altro ancora. Il museo merita anche una visita di persona in occasione della vostra prossima vista alla città: vi basterà attraversare il ponte davanti all’Hotel Astoria.

 

In altre parti del mondo, non perdetevi…

 

Museo Nazionale di Storia Naturale Smithsonian

 

Dedicato al tracciamento e alla spiegazione della storia del pianeta e del ruolo svolto dall’uomo nelle sue trasformazioni, questo ampio museo di Washington custodisce un’enorme varietà di tesori, dal fossile di un tirannosauro rex alle mummie egizie, fino al diamante Hope. Le sue mostre in stile Google Street View consentono a genitori e figli di spostarsi tra le sue grandi sale e meravigliarsi davanti ad esposizioni accompagnate da informazioni significative. Il suo utile sistema di navigazione facilita la ricerca delle sezioni di vostro interesse o rilevanti per il percorso di studi dei vostri figli; inoltre, la sua app associata include divertenti podcast, giochi a tema e mostre virtuali a cui accedere dallo smartphone.

 

Il Louvre

 

Anche se è noto principalmente come il più grande museo d’arte al mondo, sede di dipinti famosi quali la Monna Lisa di Leonardo Da Vinci, il Louvre custodisce una collezione di oggetti egizi di grandissimo fascino. Esploratelo online clic dopo clic con questo tour virtuale: vi basterà selezionare un oggetto quando vi passate davanti per visualizzare informazioni dettagliate sulle sue origini e sulla sua rilevanza. Inoltre, è disponibile un tour virtuale del fossato del Louvre che consente di fare un viaggio nel tempo fino alle origini dell’edificio, quando era una fortezza fatta costruire da re Filippo Augusto per rafforzare le difese sulla Senna.

 

Centri e strutture NASA

 

Anche se tecnicamente non si tratta di musei, i tour virtuali online della NASA sono dettagliati, sofisticati e valgono la pena di affrontare un viaggio digitale. Date un’occhiata dietro le quinte, all’interno delle aree di collaudo nei siti in Virginia e Ohio con un tour online di 16 strutture, che include il Flight Research Hangar, e un tour virtuale che esplora alcuni centri chiave come la Zero Gravity Research Facility. Per uno sguardo più approfondito su manufatti relativi alla conquista dello spazio, inclusa la tuta spaziale Sokol, e per mostrare ai bambini cosa mangiano gli astronauti nel cosmo, dopo i tour della NASA esplorate le collezioni online dello Science Museum Group.

Share this post