Il segreto del successo: trovare e mantenere la giusta motivazione

Wellness

In situazioni senza precedenti come quella che stiamo vivendo in questo momento, trovare (e mantenere) la giusta motivazione diventa per molti una sfida personale. Tuttavia, con un programma semplice e una buona dose di positività e flessibilità, sfruttare al meglio il proprio talento e la propria energia per raggiungere grandi traguardi diventa possibile e divertente. Ci siamo avvalsi della competenza in materia di Danilo Palmucci, leggendario Ironman e Head Trainer presso l’Hotel de Russie, per presentare la nostra guida che vi aiuta a raggiungere il successo lavorando con costanza e determinazione.

 

“Non sprecate il vostro talento,” dice Danilo. Il primo passo sta proprio nell’individuare quello per cui siete più portati e ciò che vi fa sentire bene, si tratti di sport, arte, lingue straniere, studio o persino del vostro attuale lavoro. Forse non siete ancora soddisfatti di voi stessi, ma accettare il vostro potenziale è il primo passo verso la conquista delle vette più alte. È ciò che ha fatto Danilo da ragazzo quando, inaspettatamente (per lui e per suo padre), è riuscito a completare un impegnativo percorso in bici di 130 chilometri.

 

Ora stabilite un obiettivo. Il vostro obiettivo può essere tutto quello che volete: creare qualcosa, superare un esame, suonare un brano o persino partecipare a una gara; dev’essere semplicemente qualcosa che volete fare. Non si tratta necessariamente di vincere: ciò che conta è spingere se stessi a migliorare e riconoscere questo miglioramento. Come dice Danilo, “Non devo sempre vincere, ma adoro partecipare. E l'applauso per l'ultima persona a tagliare il traguardo è sempre più forte e più entusiastico di quello riservato a ogni altro concorrente.”

 

Stabilite quando iniziare a perseguire il vostro obiettivo e assicuratevi di concedere a voi stessi un periodo di tempo molto lungo. “Di solito mi preparo per una corsa con un anno di anticipo,” dice Danilo, oggi sportivo senior dopo 35 anni di gare, “ma questa volta ho fissato il mio obiettivo ancora più avanti nel tempo. Tra tre anni punto a diventare campione di triathlon nella categoria over 60.” Che si tratti di un obiettivo globale come il suo, o di qualcosa di più personale, come suonare uno strumento o imparare a fare conversazione in una lingua straniera, ogni obiettivo è ugualmente importante e necessita di tempo per essere conquistato.

 

Suddividete il vostro obiettivo in traguardi più piccoli e gestibili. “Il vostro impegno deve essere saldo e costante,” dice Danilo, “ma ne vale la pena”. Se state scrivendo, ponetevi come obiettivo quello di scrivere almeno venti pagine; se state imparando a suonare uno strumento, ogni nuova melodia è già un obiettivo in sé; se state imparando a cucinare, il sorriso dei vostri ospiti dopo ogni nuovo piatto sarà per voi una piccola vittoria personale. Prendetevi del tempo per fermarvi a considerare quello che avete già fatto o quel che di nuovo potreste fare in futuro, riflettendo su quanta strada avete già percorso.

 

Affidatevi alla vostra rete di supporto. Date ai vostri familiari un ruolo da svolgere nella vostra esperienza, ma cogliete anche l’occasione per incontrare altre persone che condividono la vostra passione. “Grazie al triathlon ho incontrato amici e colleghi da ogni parte del mondo. Ci sentiamo come un’unica grande famiglia in cui nessuno è escluso,” spiega Danilo. I rapporti dai quali traete sostegno e ispirazione possono stimolarvi anche nei momenti più difficili; lo stesso Danilo ha subito due interventi per melanoma nel 2017 e poco dopo ha partecipato ai campionati australiani. “Non ero in gran forma, ma non volevo deludere me stesso, i miei amici, la mia famiglia o Rocco Forte Hotels. Mi sono detto, "Danilo, scatena l'inferno!" e ho vinto l'oro nella seconda gara.”

 

Se vi sentite demoralizzati, cambiate semplicemente il modo di affrontare la vostra sfida. Attualmente, l’Italia è in lockdown, motivo per il quale alcuni potrebbero aver smesso di allenarsi; Danilo invece ha ricreato la sua routine di allenamento a casa. “Quando cambiano le regole del gioco, bisogna solo adattarsi quanto più velocemente possibile,” spiega. “Niente si ottiene facilmente, e vale per me come per chiunque altro. Se lo si accetta, si può affrontare qualsiasi cosa, dal titolo di Ironman al coronavirus.” Anche se non state affrontando delle restrizioni così estreme, cambiare ambiente o il modo di affrontare un compito può modificare radicalmente il vostro atteggiamento nei suoi confronti.

 

Infine, premiatevi. Alcune sfide includono già un premio, come le medaglie, i titoli e le cerimonie che caratterizzano il contesto delle gare. È importante però scegliere anche un premio del tutto personale. Che sia un bel regalo da concedere a voi stessi, un’esperienza da vivere con gli amici o la famiglia o il viaggio dei vostri sogni da prenotare per il futuro, dev’essere qualcosa che desiderate da tempo: il giusto coronamento per il senso di orgoglio e trionfo che sentirete quando avrete realizzato il vostro sogno. Dopotutto, come conclude Danilo, “Chi non si arrende vince la corsa della vita.”

Share this post