Informazioni di viaggio: Covid19

Un matrimonio pugliese: sposarsi in Puglia nel 2021, ce ne parla Giusy d’Ambrosio

Culture

La Puglia viene spesso considerata una meta di minore prestigio rispetto a luoghi come il Lago di Como o la Costiera Amalfitana, mentre è una delle location più autentiche ed esclusive per un destination wedding. Quest’anno molti matrimoni sono in stand-by o devono essere riprogrammati. Per questo, abbiamo fatto due chiacchiere con Giusy d’Ambrosio, una delle più note wedding plannerpugliesi, per condividere consigli utili su come iniziare i preparativi e per offrire qualche spunto interessante alle coppie che guardano già al 2021.

 

Ci può dire com’è entrata nel settore dell’organizzazione di matrimoni?

“Sono una traduttrice e interprete italiana; sono diventata una wedding planner quasi per caso. Quando mi sono trasferita in Puglia 11 anni fa, ho incontrato una fotografa professionista che realizzava servizi fotografici per le coppie provenienti dal Regno Unito che venivano a sposarsi in questi luoghi. È lei che mi ha fatto conoscere il mondo dei destination wedding, mostrandomi tutte le esigenze e le richieste delle coppie che richiedono assistenza nella preparazione del loro matrimonio. E così... eccomi qui!”

 

Qual è la cosa che le piace di più nell’organizzare matrimoni?

“Il processo di pianificazione è meraviglioso in ogni suo aspetto, ma ciò che mi rende davvero felice è il rapporto che riesco a instaurare con le coppie, un rapporto che continua anche dopo il giorno del matrimonio. Ho conosciuto coppie provenienti da ogni parte del mondo, con culture e abitudini differenti. Ritengo questi incontri un dono prezioso, che arricchisce la mente e lo spirito, qualcosa che non si trova in qualsiasi lavoro.”

 

Quali sono le domande fondamentali da porre a una wedding planner?

“Lavora su commissione o dobbiamo firmare un contratto? Sono domande fondamentali, che assicurano trasparenza nei costi e protezione reciproca dei diritti di entrambi le parti. La trasparenza è un fattore importante nella scelta di una wedding planner, così come l’empatia. Si tratta di scegliere una persona con cui sarete in contatto quasi ogni giorno, con cui condividere dubbi e preoccupazioni, una persona su cui poter contare. La pianificazione del proprio matrimonio deve essere un percorso piacevole, per questo bisogna scegliere una persona di cui ci si possa fidare, ma con la quale ci sia anche una certa affinità!”

 

In che modo inizia a progettare un matrimonio per una coppia?

“Devo capire quali sono le loro aspettative, per cui un ascolto attento è fondamentale. Si tratta del loro matrimonio, non del mio. Dopo aver raccolto le informazioni di cui ho bisogno, preparo una presentazione visiva dell’evento che hanno descritto per capire se ci troviamo sulla stessa lunghezza d’onda. In seguito, lavoriamo insieme su eventuali modifiche. Se ci sono problemi riguardo allo stile, alla logistica oppure al budget, il mio compito è quello di trovare delle soluzioni.”

 

Perché c’è bisogno di un wedding planner?

“Organizzare un matrimonio è come ristrutturare la propria casa. Da soli si può fare un buon lavoro. Tuttavia, se ci si affida a un architetto, la differenza si vede subito: l’architetto sa come razionalizzare gli spazi, come suddividere la spesa in modo più efficiente, come selezionare i materiali e scegliere stili abbinabili tra loro, come organizzare e pianificare il lavoro, come gestire i fornitori e gli operai. L’architetto ha sotto controllo ogni aspetto. Non a caso, le abitazioni illustrate dalle riviste vengono ristrutturate da architetti!”

 

In cosa la Puglia si distingue come meta privilegiata per un matrimonio?

“È una terra che offre una combinazione straordinaria di vini e cibi eccellenti, da gustare rigorosamente di fronte a un paesaggio mozzafiato, vivendo uno stile di vita esclusivo che mette al centro la famiglia. Qui, la vita procede a ritmo più lento e la gente sa apprezzare le piccole cose, perché tutto ciò che possiede è autentico. Antichi centri abitati come Ostuni e Alberobello, masserie risalenti a epoche passate, ingredienti a chilometro 0 e piatti tradizionali, vini di alta qualità a prezzi decisamente accessibili, una costa meravigliosa e tantissime attività: a tutto questo, aggiungete la straordinaria ospitalità dei suoi abitanti e diventerà chiaro come la Puglia sia una meta assolutamente imperdibile per vacanze e matrimoni.”

 

Cosa rende Masseria Torre Maizza una location così speciale per un matrimonio?

“Si tratta di un’autentica masseria antica, la cui atmosfera esclusiva si percepisce sin dall’ingresso tra le sue mura. Le pietre raccontano una storia antica, così come gli alberi di ulivo che costellano la proprietà. La masseria è stata ristrutturata in maniera magistrale per accogliere ospiti provenienti da ogni parte del mondo e dare loro la possibilità di vivere appieno un’autentica esperienza pugliese. Inoltre, la struttura permette di creare un itinerario che accompagna gli ospiti nelle aree dedicate per i diversi momenti del matrimonio, guidandoli verso le terrazze, i frutteti, la piscina, l’oliveto, la spiaggia, il ristorante e tanto altro. Questo crea un effetto sorpresa, capace di stupire gli ospiti che piano piano scoprono ogni angolo della proprietà.”

 

Se non dovesse sottostare ad alcun tipo di limite, come immaginerebbe un matrimonio da sogno a Masseria Torre Maizza?

“La maggior parte dei matrimoni degli ultimi anni è stata caratterizzata dalla tradizione, con le donne del luogo che facevano le orecchiette, i mastri casari che preparavano le mozzarelle, i musicisti e i ballerini che si esibivano nella pizzica e le luci scintillanti che ricreavano l’atmosfera di una tipica festa di paese.

La masseria risale al XVI secolo e un tempo apparteneva a una famiglia nobile, per cui sarebbe stupendo organizzare un matrimonio secondo lo stile dell’antica aristocrazia, con cravatte bianche e abiti da ballo. Un ricevimento all’aperto potrebbe venire impreziosito da magnifiche composizioni floreali per richiamare la fioritura primaverile: molte coppie non hanno l’occasione di ammirare la bellezza e i colori dei fiori appena sbocciati della primavera, dal momento che preferiscono sposarsi in estate.”

 

Quali sono le ultime tendenze per i matrimoni?

“Per le coppie è importante rimanere al passo con i tempi, per evitare che il loro matrimonio sembri fuori moda; tuttavia, io consiglio sempre di seguire le tendenze con moderazione, per non creare esagerazioni che portano, negli anni a venire, a ridere di fronte alle foto ricordo! Ricordo che quando ero una ragazzina (e quindi molto severa nei miei giudizi) guardavo le foto in bianco e nero del matrimonio dei miei genitori e le trovavo incredibilmente belle e senza tempo. Detto questo, il verde resta anche quest’anno uno dei temi decorativi principali, insieme all’uso di fiori non tradizionali e agli accessori per capelli da sposa. Infine, un’attenzione particolare viene riservata all’illuminazione come elemento decorativo al posto delle candele.”

 

Cosa possono fare le coppie per aiutare gli ospiti a vivere appieno l’atmosfera di questa speciale ambientazione, sia prima, sia dopo il giorno del matrimonio?

“I destination wedding durano almeno tre giorni, in modo tale da poter organizzare una festa di benvenuto il giorno precedente e una festa di saluto il giorno successivo al matrimonio. Gli eventi precedenti e successivi possono includere attività come degustazioni di vini locali, eventi di cucina pugliese con piatti preparati dal vivo ed escursioni in barca, che solitamente vengono molto apprezzate.”

 

Per finire, ci può dire qualcosa del suo matrimonio?

“All’epoca non ero una wedding planner e, per diversi motivi, le nostre famiglie non erano molto felici del matrimonio. Per me e per mio marito, l’unica cosa importante era arrivare all’altare! Ho fatto realizzare il mio abito su misura seguendo un modello che avevo in mente da quando avevo 10 anni e ho chiesto al fiorista di usare solo fiori di colore rosso accesso, compresi quelli del mio bouquet. Questo è quanto, ed è forse per questo motivo che mi piace così tanto curare ogni singolo dettaglio dei matrimoni degli altri. Avevo 280 invitati, una pioggia battente e il cuore colmo di gioia. Quest’anno festeggiamo il nostro 25° anniversario!”

 

Per avere informazioni su un indimenticabile matrimonio pugliese e sui ricevimenti di nozze presso Masseria Torre Maizza, inviate un’e-mail all’indirizzo events.torremaizza@roccofortehotels.com oppure telefonate al numero +39 06 32 888 890.

Share this post