Musical straordinari e opere teatrali d’eccezione, comodamente dal divano di casa

Culture

I teatri di tutto il mondo hanno abbassato il sipario, le orchestre sono mute e gli attori restano a casa. Eppure, l’accesso ai grandi teatri non è mai stato così democratico, grazie ai numerosissimi spettacoli registrati e trasmessi online. Il Brown’s Hotel è situato a breve distanza dal West End di Londra e dai suoi teatri e da sempre presta grande attenzione a un’estetica culturale che riflette uno dei nostri valori più importanti. Per questo, dal momento che il tipico odore di cerone e l’inconfondibile suono dei bis si faranno attendere ancora per un po’ di tempo, abbiamo messo a punto una selezione dei migliori spettacoli a disposizione, indicando anche i canali sui quali guardarli.

 

The National Theatre at Home (diverse location)

Il National Theatre, una delle principali istituzioni della capitale britannica, ha reso disponibile ogni settimana, sul suo canale YouTube, The National Theatre at Home, una selezione di interpretazioni straordinarie delle passate produzioni. Ogni giovedì alle 19.00 viene trasmesso in diretta uno spettacolare adattamento teatrale di opere del calibro di Jane Eyre o Frankenstein, con un programma sempre diverso ogni settimana: un modo meraviglioso di pregustare la magia del teatro prima di poterci finalmente tornare di persona.


The Shows Must Go On! (diverse location)

 

Il venerdì sera può trasformarsi in una serata incredibile in compagnia del noto compositore di musical teatrali Andrew Lloyd Webber: ogni settimana alle 19.00 scoprite un suo nuovo spettacolo in streaming sul canale YouTube dedicato. Per questo programma ha scelto un nome decisamente particolare, The Shows Must Go On!, che include classici quali Joseph and the Technicolour Dreamcoat, Cats, Evita e Jesus Christ Superstar. Le opere sono state messe in scena in momenti e luoghi diversi e comprendono produzioni risalenti agli anni ’90, che vedono tra i protagonisti star del calibro di Sarah Brightman, al fianco di produzioni più moderne, con attori quali Tim Minchin; tutte le esibizioni sono state riprese nelle maggiori istituzioni di Londra, tra cui la Royal Albert Hall.


Filmed On Stage (diverse location)

 

Filmed On Stage, un vasto database virtuale di esibizioni dal vivo immortalate dalla telecamera, offre numerosi titoli, gratuiti e a pagamento, provenienti da decenni e continenti diversi. I bambini saranno entusiasti di vedere i loro personaggi preferiti prendere vita negli adattamenti delle storie Disney, come Aladdin o La bella e la bestia, o nei film di animazione come Shrek e Spongebob, mentre gli adulti hanno a disposizione una selezione molto variegata di performance di ogni tipo. Avete voglia di musica? Scegliete il musical su Janis Joplin, Springsteen on Broadway oppure We Will Rock You. Avete voglia di ballare? Fame è una vera carica di energia. Avete dovuto posticipare i biglietti per assistere a un successo come Hamilton? Sarà presto disponibile, quindi preparate i popcorn.


Globe Player (Shakespeare’s Globe)

 

Un intrattenimento brillante per gli adulti e un’utile risorsa per i ragazzi che studiano letteratura: il Shakespeare’s Globe trasmetterà 40 opere del leggendario scrittore sul suo Globe Player. Le produzioni, registrate all’interno della riproduzione del teatro elisabettiano situata sulla South Bank, offrono un’atmosfera e un senso di luogo davvero peculiari che fanno da sfondo a esibizioni molto apprezzate. Da Sogno di una notte di mezza estate a Romeo e Giulietta, da Il racconto d’inverno a Le allegre comari di Windsor, ce n’è per tutti i gusti.


BroadwayHD (diverse location)

 

Questo servizio di streaming digitale online a pagamento ha espresso tutto il suo potenziale, da quando è calato il sipario in tutto il mondo, e permette di scegliere produzioni che solitamente vengono messe in scena nel West End e a Broadway. Dai classici occidentali come il pluripremiato Un americano a Parigi e la brillante storia moderna Kinky Boots, agli spettacoli di successo dal sapore orientale (Il re ed io e Miss Saigon), c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Share this post