Polo in Puglia: Nino Piccolo parla di come praticarlo presso la Masseria Torre Maizza

Rocco Forte Hotels
OTT 1th

In genere, l’apprezzato gioco del polo non viene immediatamente associato alla rilassante Puglia. Eppure i suoi ampi spazi esterni, i panorami scenografici e moltissimi pony si prestano perfettamente ad accogliere questo sport, e un numero sempre maggiore di pugliesi si sta interessando al divertente passatempo equestre. Un uomo in particolare, Nino Piccolo, si distingue nell'impegno per portare il polo in Puglia. Piccolo è il fondatore del Polo Degli Ulivi, il cui campo di polo è adiacente alla Masseria Torre Maizza. Ci siamo intrattenuti con Nino per saperne di più su cosa rende il polo tanto speciale, su chi può praticarlo e in che modo i nostri ospiti possono cimentarsi in questo sport in occasione del loro prossimo soggiorno presso la Masseria.

 

Perché ha deciso di fondare il Polo Degli Ulivi?

"Gioco a polo da tutta la vita. Ogni volta che sono libero dagli impegni di lavoro [Nino è un architetto e vive a Milano], gioco a polo. Amo la Puglia, dove ho trascorso innumerevoli estati, e l'unica cosa che le mancava era il polo. Per questo ho deciso di portare questo sport in Puglia e di creare l'associazione Polo Degli Ulivi. Il polo non era mai stato praticato a sud di Roma: è stata una vera impresa, che si è rivelata anche un grande traguardo. Questo impegno era per me un modo per unire due cose che mi stanno a cuore: il polo e la Puglia. È stato fantastico portare la cultura del polo in una regione che prima di allora non aveva mai praticato questa attività."

 

Qual è stata la reazione?

"Un grande successo. Ho iniziato in piccolo organizzando un torneo con altri giocatori, ma poi l'interesse è aumentato e alla fine mi sono ritrovato a organizzare numerosi tornei, anche con giocatori di livello internazionale. I tornei sono fantastici sia per i giocatori che per il pubblico di appassionati. Sono esperienze incredibili che impegnano per tutta una giornata e includono anche eventi divertenti, come cene di gala, pranzi e così via. Volevo anche introdurre la tradizione e il glamour del polo, per questo agli ospiti è richiesto di rispettare un dress code formale. Le signore, ad esempio, sono invitate a indossare cappelli e, per rendere la cosa più divertente, assegniamo anche dei premi agli ospiti più eleganti."

 

Tutti possono giocare a polo?

"Offriamo diversi tipi di lezione: per singoli, per gruppi senza alcuna esperienza e per chi sa montare a cavallo ma non ha mai giocato. Le persone tendono a considerare il polo uno sport molto difficile e chi non monta a cavallo non si sogna nemmeno di giocare a polo. Io voglio cambiare questa convinzione. Spesso ho clienti che non sono mai saliti in sella a un cavallo prima e alla fine della lezione sono in grado di colpire la palla sul campo erboso. Per i giocatori con maggiore esperienza possiamo organizzare tornei, oppure offrire semplicemente la possibilità di allenarsi. Soddisfiamo tutte le richieste e tutte le fasce di età e accogliamo anche i bambini dai 5-6 anni di età."

 

Cosa ama di più del polo?

Il polo è uno sport emozionante, divertente e appassionante che consente di sviluppare fiducia, sicurezza e lavoro di squadra. È un'ottima attività di team building, perché migliora la comunicazione e fa vivere esperienze uniche che creano legami. Il polo non si limita a promuovere il gioco di squadra: è anche uno sport molto personale in cui il giocatore stabilisce un rapporto con il cavallo, che diventa così un'estensione del suo corpo. È anche un’occasione per stare all’aria aperta e a questo riguardo la Puglia offre una cornice ideale. Ho giocato più o meno ovunque nel mondo, ma fidatevi se vi dico che giocare a polo tra antichi uliveti è un'esperienza semplicemente straordinaria."

 

Prenotate un soggiorno alla Masseria Torre Maizza e provate a cimentarvi nel gioco del polo sotto la guida di un giocatore esperto. Inviate un'e-mail a reservations.torremaizza@roccofortehotels.com per prenotare.