Puglia sotterranea: Alla Scoperta delle Bellissime Grotte Pugliesi

Rocco Forte Hotels
AGO 5th

Alcune delle più grandi ricchezze del mondo sono nascoste sotto i nostri piedi. Le grotte della Puglia fanno parte di queste, e per scoprirle vi basterà scendere sotto la superficie terrestre della regione italiana tenendo gli occhi aperti per scorgere segreti di un passato altrimenti celati. Lasciatevi affascinare dal carsismo della Regione Puglia insieme a noi.

Pitture rupestri, piscine naturali e giochi di luce. La straordinaria rete di grotte pugliesi vi aspetta con alcuni degli scenari più spettacolari della terra. Millenni di storia per una geologia impressionante che potrete conoscere durante la vostra prossima vacanza nel Tacco d’Italia.

Grotte di Castellana

Archeologi, geologi, tombaroli e curiosi in generale non potranno perdersi per nessuna ragione al mondo le Grotte di Castellana, complesso di cavità sotterranee di origine carsica tra i più estesi d’Italia, situato a sola mezz’ora di auto dalla Masseria Torre Maizza. 

Queste grotte, che si sviluppano per una lunghezza di 3348 metri e raggiungono una profondità di 122 metri dalla superficie, vantano nomi inventati come Ciclope, Angelo e Torre di Pisa, e regalano scenari a dir poco unici tra stalattiti, stalagmiti, cortine, colonne e cristalli. Da non perdere la Grotta Bianca, la più splendente del mondo, in alabastro.

Se volete provare un’esperienza davvero speciale, visitate la grotta di notte, per una discesa in compagnia di pipistrelli e coleotteri: con le torce potrete illuminare tutta la vasta rete di caverne e godervi una silenziosa quanto affascinante esplorazione del mondo sotterraneo.

Gravina di Puglia

Dalle Grotte di Castellana, con circa un’ora di strada verso il centro della Puglia, potete raggiungere la bella Gravina di Puglia, nascosta sull’altopiano calcareo delle Murge. Qui sarete trasportati in un mondo semplice, ideale per conoscere il volto rurale della regione.

Meno conosciuta di Matera, Gravina ospita case rupestri e chiese scavate nella collina rocciosa. Attraversate l’incredibile ponte dell’acquedotto, che ha fatto la sua comparsa nel film di James Bond “Non c'è tempo per morire”, per arrivare alla Chiesa di San Michele delle Grotte, con le sue colonne e statue in pietra, gli affreschi e i resti di scheletri umani.

Grotta dei Cervi

Una delle grotte costiere più affascinanti della Puglia è la Grotta dei Cervi, situata lungo il litorale salentino a Porto Badisco, nel Comune di Otranto. Considerabile come una vera e propria Mecca per speleologi e speleofili, la grotta in questione vanta oltre 3000 pittogrammi del Neolitico, ragion per cui è stata definita come la “Cappella Sistina della Preistoria”. 

Questo tesoro marino è visitabile solo virtualmente in 3D nel Castello di Otranto ma credeteci la vista di graffiti raffiguranti scene di caccia è qualcosa di emozionante. Per rinfrescarvi munitevi di maschera e boccaglio e nuotate tra i pesci delle limpide acque di Porto Badisco.

Grotta della Poesia

A mezz’ora in direzione nord dalla Grotta dei Cervi si trova la famosa Grotta della Poesia. Si tratta di una grande piscina naturale caratterizzata da aspre scogliere calcaree e da un’acqua cristallina dal colore smeraldo. Ci troviamo all’interno del sito archeologico di Roca Vecchia, in provincia di Lecce, un luogo abitato dai Messapi durante l’Età del Bronzo. 

Dopo aver esplorato la zona con una bella passeggiata nella storia, andatevi a rinfrescare nelle acque di questo “occhio blu”, spesso affollato per via della sua caratteristica forma. I più temerari potranno divertirsi facendo un tuffo al cardipalma: fatevi riprendere mentre saltate nel centro della vasca e porterete a casa un bel ricordo. 

Volete esplorare le magnifiche grotte pugliesi? Alla Masseria Torre Maizza il Concierge Pasquale Bernardo, contattabile all'indirizzo reservations.torremaizza@roccofortehotels.com o al numero +39 06 32 888 890, sarà lieto di organizzare la vostra avventura sotterranea.