Brindiamo all’anniversario di Rocco Forte Hotels

Rocco Forte Hotels
APR 6th

25 Anni da Celebrare con un Master of Wine: Nicola Arcedeckne-Butler

C’è modo migliore di festeggiare il 25° anniversario di Rocco Forte Hotels se non a suon di Champagne?

Lo champagne è famoso per essere uno dei vini più amati al mondo e i suoi produttori stanno alzando l’asticella per creare il calice perfetto. Mentre guardiamo al nostro frizzante futuro, facciamo due chiacchiere con il Master of Wine Nicola Arcedeckne-Butler di Private Cellar per scoprire le ultime novità sulle nostre bollicine preferite.

Perché lo Champagne è la bevanda per eccellenza per le occasioni celebrative?

“Per via delle sue bollicine - accendono lo spirito rendendo subito frizzante ogni momento da celebrare. Anche il sapore gioca un ruolo strategico, perché non c'è niente di simile; per non parlare della versatilità - lo Champagne è disponibile in così tanti stili, dal secco al dolce, quindi può essere facilmente abbinato. Lo Champagne fidelizza, tutti hanno la propria marca del cuore, ma nonostante questo è unico, poiché impiega molto tempo per maturare ed arrivare perfetto nel nostro calice.” 

 

Quali sono le ultime tendenze sullo Champagne?

"L’orientamento è verso la viticoltura biologica e biodinamica, con maggiore enfasi sulla salute delle viti e della terra su cui vengono coltivate. I produttori puntano a zero erbicidi entro il 2025.

La spinta al cambiamento è data dalla sostenibilità, riducendo le emissioni di CO2 per bottiglia e riciclando l’acqua. La confezione “second skin” di Ruinart è un esempio di versione ecologica del tradizionale packaging regalo dello Champagne: è nove volte più leggera della precedente.

C'è anche una tendenza a far maturare più a lungo le bottiglie in cantina, in modo che sviluppino sapori e aromi più biscottati e briosi. Assistiamo a cambiamenti anche sul dosaggio di zucchero: si tratta del livello di dolcezza aggiunto al vino dopo la sboccatura, che crea più tipologie come il brut nature o lo zero dosage, dando al vino uno stile molto secco." 

 

Quali sono le marche di Champagne a suo avviso più entusiasmanti?

"Siamo grandi fan dei piccoli produttori che fanno il vino con loro uve. Uno dei miei preferiti è Legras & Haas che, fondato nel 1991, oggi è gestito dai tre figli dei fondatori. Loro propongono una gamma di base ma non smettono di sperimentare, producendo tra i migliori vini d’annata che abbia mai provato.

È anche eccitante vedere i grandi nomi rinnovarsi con proposte innovative come la serie Collection di Louis Roederer, che si concentra sugli attributi dell’annata, e la serie PNVZ di Bollinger, che mette in evidenza i siti di vigneti e gli specifici vitigni."

Su quali case di Champagne investire?

"Ci auguriamo che i nostri clienti comprino il vino per berlo, piuttosto che per investirci. Consigliamo ai clienti di orientarsi su di un vino che rende, perché avranno qualcosa di delizioso da bere anche in caso contrario. Suggerirei di comprare le nuove annate di Krug e Dom Pérignon, sempre dopo aver fatto ricerche prima dell’acquisto."

 

Quali altri vini spumanti consiglia?

"Ci sono molti vini spumanti di qualità con metodo Champagne, e per ogni budget.

TLa scena inglese dei vini spumanti è grandiosa, con così tante tenute che oggi sono in parte di proprietà francese. Pommery produce Louis Pommery England Sparkling e i vini di Exton Park, anch’essi con sede nell’Hampshire, prodotti dall’enologa francese Corinne Seely. Allo stesso modo, è bello vedere lo spirito imprenditoriale di Ambriel, di proprietà di Charles e Wendy Outhwaite, che ha piantato su un terreno vergine dopo aver identificato il perfetto terreno greensand nel West Sussex. Raramente abbiamo l’opportunità di vedere una scena vinicola svilupparsi a tale ritmo.

Raccomando anche i Crémants dalla Francia e il Méthode Cap Classique dal Sudafrica. In Sudafrica, Matthew Krone, un viticoltore Méthode Champenoise della dodicesima generazione, sta producendo superbi vini spumanti per Aristea, oltre ai suoi Méthode Cap Classique in edizione limitata. La sua esperienza traspare nei suoi vini."

Per concludere, il mondo dello Champagne - e dei vini metodo Champagne - è vario ed eccitante, offrendo ai consumatori un enorme bacino di vini di qualità dove scegliere.

Nicola Arcedeckne-Butler è uno dei 400 Masters of Wine nel mondo, co-fondatore di Private Cellar.

Chiedi un consiglio a uno dei nostri sommelier e scopri di più sui vini biologici, naturali e biodinamici..