Come vivere in modo sostenibile

Rocco Forte Hotels
GEN 5th

I consigli di Irene Forte

Il guru della cura della pelle condivide consigli su come proteggere il pianeta

Irene Forte è la fondatrice dell’omonima linea di skincare e consulente del benessere per Rocco Forte Hotels.

Se tra i buoni propositi per il nuovo anno vi siete posti l’obiettivo di vivere una vita più sana e sostenibile, i consigli di Irene Forte su come mangiare, viaggiare, fare acquisti e proteggere la vostra pelle in modo sostenibile vi saranno di grande ispirazione. 

1. Perché la sostenibilità è uno dei valori fondamentali di Irene Forte Skincare?

Ho iniziato a lavorare nel settore del benessere nel 2014 e gradualmente mi sono interessata alla sostenibilità. Ho sempre saputo di voler imprimere la sostenibilità nel DNA del mio marchio Irene Forte Skincare. Consideriamo fondamentale l’impatto ambientale e sociale di ogni decisione che prendiamo. La sostenibilità è come un viaggio; nessuno è mai perfetto, ma in questo percorso mi sforzo costantemente di trovare modi per migliorare. 

 

2. Quali ingredienti vegani e riciclati vengono usati nei suoi prodotti?

Coltiviamo i nostri ingredienti principali in una fattoria biologica nei terreni del Verdura Resort in Sicilia. Questi includono olio di oliva, olio di mandorle dolci e succo di foglie di aloe. Gli altri ingredienti provengono dalle zone limitrofe della Sicilia. Ad esempio i limoni da un vicino agricoltore, l’olio di pistacchio da una fattoria sita a 20 minuti dalla nostra e il vino bianco dal vigneto Di Giovanna, a circa 40 minuti di distanza. La nostra acqua, invece,  arriva dal Parco Naturale Regionale delle Madonie, situato nel nord della Sicilia.  

Lavoriamo anche con agricoltori responsabili per ottenere olio di semi di oliva riciclato dal Trentino, la regione tra Venezia e Milano dove ha sede il nostro laboratorio. Ci procuriamo anche la crusca di grano riciclata dalla Pianura Padana, le mele dal Trentino-Alto Adige e la buccia di uva rossa e uva bianca riciclata dall’Emilia Romagna, nella zona intorno a Bologna. Abbiamo integrato ingredienti riciclati a scarto zero, ottenuti da avanzi vegetali ricchi di sostanze nutritive. La nostra insistenza sulle fonti vegetali significa che tutti i nostri prodotti sono vegani nonché certificati vegani da VEGETALOK.

 

3. Quali ingredienti evita per proteggere l’ambiente?

In generale, sono contraria all’uso di ingredienti che danneggiano l’ambiente. Questo significa che evito gli oli minerali, le microsfere di plastica, l’olio di palma o i derivati dell’olio di palma provenienti da fonti non sostenibili. La nostra filosofia è di usare solo ciò che è necessario, sfruttando alternative di derivazione naturale ai colori sintetici, ai tensioattivi aggressivi e ai conservanti.

,
"La nostra filosofia è di usare solo ciò che è necessario, sfruttando alternative di derivazione naturale ai colori sintetici, ai tensioattivi aggressivi e ai conservanti. "

4. Come evita la plastica monouso?

È difficile evitare completamente la plastica monouso. È ovunque, in particolare nell’industria alimentare. Per esempio porto con me la bottiglia riutilizzabile Chilly’s ovunque io vada. Come anche una tazza da caffè pieghevole riutilizzabile di Stojo quando vado in ufficio. Per quanto riguarda i miei prodotti per la cura personale, uso la mia gamma di prodotti sostenibili per la pelle e altre marche naturali o biologiche come RMS Beauty. Porto sempre con me delle borse quando faccio la spesa, così non uso sacchetti di plastica, e mi assicuro di riciclare correttamente gli imballaggi di plastica degli alimenti. 

 

5. Come fa a rendere la sua dieta sostenibile?

Penso che non dovremmo essere troppo ossessivi. I miei consigli sono quelli di mangiare meno carne, in particolare quella rossa, di ridurre l’assunzione di latticini o di usare alternative non casearie. Soprattutto scegliere prodotti freschi, di stagione e coltivati localmente. Evitare di esagerare con le consegne, portare una borsa quando si fa la spesa, riciclare correttamente gli imballaggi dei cibi e non esagerare con gli acquisti. 

 

6. Potrebbe condividere altri consigli su come vivere in modo sostenibile?

Cerco di essere il più ecologica possibile nella mia vita di tutti i giorni usando prodotti sostenibili, comprando voli carbon offset e vestendo vintage, addirittura con abiti tramandati dalla mia fantastica nonna.

Evito il fast fashion optando per pezzi più belli che possano durare nel tempo. Ho un sacco di vestiti fatti a mano in Italia - mia madre ne disegna la maggior parte. Sono solita aggiustare i miei vestiti; e dato che mia madre ha una sarta, amo rimodernare il mio guardaroba. Compro abiti di seconda mano su siti come Vestiaire Collective e Reflaunt di Net-a-Porter. Mettono in contatto i marchi di moda o i negozi multimarca con i clienti come me, in modo da poter rivendere gli acquisti ormai passati con un semplice clic.

Scoprite di più sui prodotti per la cura della pelle di Irene Forte alla Verdura Organic Farm, una tenuta di 230 ettari con un orto biologico al Verdura Resort.