Il campione del Rocco Forte Sicilian Open Lagergren cerca ispirazione al Verdura Resort

Rocco Forte Hotels
LUG 20th

Joakim Lagergren sta facendo riaffiorare alcuni bei ricordi del Verdura Resort affinché possano aiutarlo a ritrovare la sua forma migliore.

Dopo aver ottenuto il suo primo successo nell'European Tour al Rocco Forte Sicilian Open 2018, i risultati successivi non sono stati altrettanto entusiasmanti e la sua forma è peggiorata negli ultimi mesi.

E mentre lavora sodo per appianare alcuni problemi tecnici con il suo swing, sostiene che quei ricordi indimenticabili della Sicilia possano fornire una gradita ispirazione.

Ti senti in forma ultimamente?

Il mio swing non è esattamente come voglio che sia, quindi - ad essere sincero - sto vivendo una battaglia. Mi capita da un po', ma è sempre bello guardare indietro a quella vittoria per avere dei ricordi positivi.

I golfisti a volte attraversano questi periodi in cui sembra che tutto sia una lotta e niente vada come deve andare. Ma sono sicuro che mi aiuterà riprovare le emozioni e ripensare allo swing di quella settimana fantastica, quindi ho solo bisogno di trovarlo per poi riacquistare quella fiducia.

Sto cercando di progredire ogni giorno e migliorare sempre di più.

 

Che ricordi hai di quella vittoria al Rocco Forte Sicilian Open nel 2018?

È sicuramente il momento clou della mia carriera finora. È stato bello mostrare a me stesso e a tutti gli altri che potevo farcela sotto pressione: sono grandi ricordi per me. Indelebili.

È divertente perché quella settimana tutto ha funzionato alla grande. Ricordo che era il mio quinto torneo consecutivo, quindi ero piuttosto a corto di energie. In realtà stavo anche considerando di prendermi una settimana di ferie.

Cinque settimane di fila di solito sono troppe, ma ho deciso di giocare lo stesso e ovviamente mi è andata più che bene. È la decisione migliore che abbia mai preso!

Il mio amico ha compiuto 30 anni la settimana dopo e avrei dovuto giocare quella settimana.

Poi, quando ha programmato il suo compleanno, ho deciso di giocare in Sicilia per poi prendermi una settimana di vacanza per unirmi ai festeggiamenti. È stata un’ottima occasione per festeggiare due volte, decisamente!

Dopo aver vinto il torneo, sarei dovuto rientrare qualche ora dopo con un volo che avevo già prenotato, ma ho deciso di rimanere. Volevo solo godermi quel momento e lasciar decantare le emozioni mentre ero a terra, piuttosto che in aereo.

Avevamo cinque o sei suite e alcuni amici si sono uniti a festeggiare. Abbiamo organizzato una bella cena e bevuto un sacco di vino. Normalmente non bevo troppo, ma in quello scenario mi sono concesso qualche bicchiere in più quella sera!

 

Quello del Verdura è un campo adatto al tuo gioco?

Avevo giocato lì nel 2012, il mio primo anno nell'European Tour, e poi sono tornato nel 2018.

È stato così diverso dal 2012 al 2018! C'era molto più vento, quindi sembrava un percorso diverso, ma è un posto speciale dove giocare.

Non posso proprio dire che fosse uno di quei campi che ho apprezzato prima del torneo, ma credo di poterlo dire dopo!

 

Quando hai iniziato a giocare a golf?

Il mio patrigno (Ola Eliasson) ha giocato al Tour tra il 1998 e il 2001 e all’epoca mi ha insegnato a giocare a golf.

Era il mio eroe del golf fin da giovane e così, grazie a lui, ho iniziato a giocare dall'età di sei anni.

Avevo del talento in me, almeno immagino, ma ovviamente ho avuto un grande supporto a casa. Avendo in casa un grande giocatore, ho avuto l'opportunità di guardarlo da vicino. Stavo dietro di lui e cercavo di copiare quello che stava facendo.

 

Che ne pensi dell'approccio di Bryson DeChambeau, di puntare a più potenza e distanza possibile?

È davvero impressionante quello che ha fatto, ma alcune persone potrebbero stancarsi e potrebbero progettare i campi in modo leggermente diverso in futuro.

Ho avuto alcuni problemi alla schiena quest'anno e l'anno scorso, quindi per me non è il momento adatto per provare ad aumentare la mia velocità di swing in quel modo.

Cerco di mantenermi in forma e faccio molta riabilitazione per poter giocare regolarmente.

Ma ci sono molti modi per giocare a golf e questa è una delle grandi cose di questo sport. Non dobbiamo farlo tutti allo stesso modo.

 

Quali sono le tue ambizioni per il resto della stagione?

Non ho obiettivi specifici quest'anno, se non quello di continuare a migliorare. E spero di ottenere la mia seconda vittoria.

Certo, mi piacerebbe giocare in uno qualsiasi dei Majors e dell'Open Championship e farò del mio meglio per entrarci. Penso che gli eventi di qualificazione sono stati cancellati, ma si terranno classifiche e tornei specifici.

Continuerò a lavorare il più duramente possibile e, si spera, seguiranno così i risultati sperati.

 

Gli ospiti possono prenotare una serie di golf breaks al Verdura Resort quest'estate e in autunno, incluso il famoso pacchetto Unlimited Golf fino al 7 novembre 2021, che include un numero illimitato di partite, colazione giornaliera completa e credito di € 100 da sfruttare durante il soggiorno. Le aggiunte gratuite includono buggies condivisi, uso del campo per la pratica e strutture termali.

 

Scrivi una mail a reservations.verdura@roccofortehotels.com o chiama il +39 0925 9980 01