Come sopravvivere al Frieze London

Rocco Forte Hotels
SET 10th

Esplorando due padiglioni grandi come lo stadio di Wembley, distanti 15 minuti a piedi l’uno dall’altro, sarete felici di avere una visione totale del Frieze London. Se avete intenzione di trascorrere intere giornate tra feste, cene ed eventi privati, socializzando e conversando sull’arte, il Brown’s Hotel si trasformerà nel migliore rifugio cittadino.

Soggiornando presso l’indirizzo di Mayfair avrete la possibilità di raggiungere il Frieze con una comoda auto privata. Sebbene il bucolico Regent’s Park sia il fulcro di questa fiera annuale di cinque giorni - un microcosmo di 280 gallerie tra le più rinomate al mondo - Frieze è una stravaganza culturale che ingloba tutta la città. Seguendo il suo fittissimo programma, gli appassionati d’arte potranno esplorare tutti gli angoli della capitale.

Dalí, Salvador
“Un vero artista non è colui che è ispirato, ma colui che ispira gli altri”.

Primo consiglio: cercate il confronto con l’esperto

Secondo le parole di Salvador Dalí, “Un vero artista non è colui che è ispirato, ma colui che ispira gli altri”. Cosa c’è di più stimolante di un’indagine approfondita sulla grande fiera d’arte di Londra grazie ai consigli di un esperto? Con un vero conoscitore d’arte al vostro fianco - prenotabile attraverso la fiera o tramite il nostro Concierge del Brown’s – avrete una panoramica della fiera utile a comprendere su quali eventi focalizzarvi e le vostre intenzioni di acquisto. Le presentazioni alle gallerie saranno gratuite come anche lo champagne.

Per completare la visita privata, Frieze Talks propone una serie di illuminanti tavole rotonde e conversazioni con nomi altisonanti dell’arte. Negli anni precedenti sono stati presenti personaggi del calibro della fotografa americana Nan Goldin, dell’artista cinematografica Tacita Dean e del direttore della National Portrait Gallery di Londra, Nicholas Cullinan. E sappiate che il programma di quest’anno promette di essere altrettanto interessante.

Secondo consiglio: date il giusto ritmo ai festeggiamenti 

Sebbene la maggior parte dei visitatori sia qui per investire seriamente nel mercato dell’arte, il numero copioso di bottiglie di champagne consumate suggerisce che il fattore divertimento non sia affatto trascurato. Socializzare è tutto: la prima sera la fiera ospita una festa VIP riservata ai soci, in cui è possibile entrare in connessione con artisti il cui solo nome fa vendere quadri a tre cifre. Il vivace evento è alimentato da Champagne Ruinart, il cui artista scelto per il 2022 è Jeppe Hein, il danese creatore dei famosi getti d’acqua che ogni estate trasformano un angolo della South Bank di Londra in un parco acquatico. 

La serata di inaugurazione è solo l’inizio di una lunga serie. La settimana è ricca di centinaia di incontri, feste e cene private in tutta la città: se volete sopravvivere al Frieze dovrete gestirlo bene, a partire dal quantitativo di champagne che degusterete.

Terzo consiglio: stabilite le vostre intenzioni

Come un bambino in un negozio di dolci sarete continuamente tentati da opere e situazioni alle quali potrebbe risultare difficile resistere, mentre gli stand delle gallerie faranno a gara per accaparrarsi la vostra attenzione. Che si tratti di ammirare manufatti in bronzo in prestito dal British Museum o di opere di Anish Kapoor, vale la pena ricordare quanto si è disposti a spendere per una determinata opera, che sia un investimento o un regalo da portare a casa.

Quarto consiglio: entrate nei santuari della pace

Poi ci sono angoli meno affollati dove regna l’attenzione all’ospite, come anche una parvenza di tranquillita’. Tra questi la Deutsche Bank Wealth Management Lounge, sempre curata da Tracey Emin, famosa artista Britannica contemporanea. Anche brand del lusso come BMW ospitano il loro spazio VIP, dove il personale della galleria racconta l’arte con un iPad che mostra un catalogo virtaule di opera tutte da sfogliare e, ovviamente, acquistare.

Poiché i tavoli nei club e ristoranti più rinomati di Mayfair si stanno rapidamente esaurendo, vi consigliamo di inviare un’e-mail a reception.browns@roccofortehotels.com o chiamare il numero +44 20 7493 6020 per parlare con David Young, Head Concierge del Brown’s, il quale potrà aiutarvi a organizzare l’esperienza del Frieze London di quest’anno.