Mozart per millennial: un nuovo pubblico per l'opera tedesca

Rocco Forte Hotels

Radicale, carismatico e intenzionato ad avere un "approccio artistico fresco, stimolante e coraggioso", il direttore artistico Matthias Schulz è responsabile del grande rinnovamento della Staatsoper di Berlino. Dopo aver rilanciato questo luogo storico così rappresentativo, adesso il suo obiettivo è quello di far appassionare all'opera le nuove generazioni. In che modo, lo spiega qui a Gordon Debus, il General Manager del vicino Hotel de Rome…

Crede sia importante provare a rendere l'opera più accessibile a un pubblico più giovane? E in che modo un luogo iconico come il suo cerca di raggiungere tale obiettivo?

"Per me si tratta di una priorità assoluta. Il mio obiettivo è aiutare le persone a sviluppare il prima possibile un'interesse per l'opera e per la musica classica. Alla Staatsoper abbiamo creato una nuova orchestra per bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni che lavora con le scuole di musica di Berlino e con la Staatskapelle Berlin. Non vedo l'ora di assistere allo spettacolo di debutto dell'orchestra ad aprile."

In che modo lavorate con le scuole e le comunità locali per aiutare i giovani ad apprezzare l'opera?

"La nostra Kinderopernhaus Berlin lavora con le scuole di musica, le scuole elementari e i centri giovanili di Berlino. Oltre a dare ai bambini la possibilità di esibirsi alla Staatsoper, vogliamo dar loro l'opportunità di conoscere l'opera e di fare musica in un contesto divertente e partecipativo. Inoltre offriamo concerti e opere per bambini, workshop, visite durante le prove, circoli giovanili e un coro giovanile."

Di solito si pensa all'opera come a qualcosa riservato a un pubblico maturo. Come riuscirà a sfatare questo mito?

"Per me è davvero molto importante che anche i giovani possano fruire del nostro programma, per questo abbiamo una serie di biglietti speciali per persone che hanno meno di 30 anni. Il prezzo non dovrebbe essere un ostacolo alla fruizione dell'opera e vogliamo essere accessibili a un pubblico giovane. Sta a noi contribuire a ridurre tutte quelle inibizioni che potrebbero scoraggiare i giovani dall'avvicinarsi all'opera. Per apprezzare l'opera non c'è bisogno di conoscenze pregresse, si tratta davvero di un'esperienza molto intuitiva."

Per prenotare il vostro soggiorno presso l'Hotel De Rome e scoprire le altre affascinanti proposte culturali di Berlino, inviate una e-mail all'indirizzo info.derome@roccofortehotels.com oppure telefonate al numero +49 30 460 60 90.


You may also like

Muoviti al ritmo della solidarietà: la musica aiuta Save the Olives

Quest'estate, Masseria Torre Maizza mette sotto i riflettori un tema che certamente merita la nostra attenzione. Save the Olives, un'organizzazione no-profit sostenuta dall’attrice Helen Mirren, ha l’obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulla Xylella fastidiosa, il batterio che sta devastando gli ulivi pugliesi con conseguenze disastrose per l'economia e l'ecosistema locale. Per sostenerla, abbiamo organizzato un incredibile calendario di eventi musicali e artistici tra gli uliveti della nostra masseria, la location perfetta per una causa così importante.

Non solo il castello: le migliori spiagge di Edimburgo

Tuttavia, non lontano dai vicoli acciottolati del centro città, le coste sabbiose offrono numerose opportunità per una piacevole gita al mare. Scoprirai luoghi splendidi in cui trascorrere rilassanti giornate estive, tra bagni, fish and chips e panorami affascinanti. Questa è la nostra selezione delle spiagge più belle entro un’ora di auto dal Balmoral.

‘Autentico ma non tradizionale’: il debutto tedesco di Zuma al Charles Hotel

Dopo due decenni di successi ottenuti grazie ad un’innovativa cucina giapponese, il ristoratore Rainer Becker porta per la prima volta il suo Zuma in Germania con un pop-up estivo molto atteso al Charles Hotel. Becker, che ha lavorato per ristoranti stellati in Germania prima di innamorarsi della cucina giapponese a Tokyo, torna nel suo paese natale 22 anni dopo aver inaugurato il primo Zuma a Londra.